presentazione festival delle letterature 2022

Festival delle Letterature, all’Aba Lecce tre giorni di eventi

presentazione festival delle letterature 2022

FESTIVAL DELLE LETTERATURE

LECCE, 26-27-28 Maggio

I EDIZIONE

Nasce a Lecce il Festival delle Letterature organizzato e ideato dall’Accademia delle Belle Arti, si svolgerà dal 26 al 28 maggio presso la sede di via G. Libertini. Una manifestazione dedicata alla scrittura radicata nelle storie della provincia, una riflessione sul rapporto con il proprio territorio e il confine con il grande mondo che avrà la direzione artistica della scrittrice Anilda Ibrahimi.

Un mondo che diventa sempre più globale ma solo in apparenza, la letteratura odierna scava infatti nelle narrazioni periferiche celebrando la rinascita di tante piccole patrie e questo è in parte legato alla collocazione dell’autore, ma non solo. Si avverte il bisogno di appartenere ad un contesto ben preciso, in una nuova ridefinizione identitaria che è necessaria nel post moderno.

Quindi, saranno storie legate alla provincia e alle migrazioni, anche a quelle dentro le frontiere di cui nessuno parla più, dove le nuove generazioni si ritrovano altrove spaesate e senza punti di riferimento. Toccando così anche il tema della desertificazione culturale e formativa della provincia. Proprio per questo motivo l’Accademia delle Belle Arti, ideatrice e protagonista di questa manifestazione, oltre alle presentazioni degli autori al pubblico cittadino, organizzerà mostre e laboratori dedicate alla grafica editoriale e alla sceneggiatura, la Puglia è da anni protagonista nazionale come terra del cinema. Tutto con lo scopo di fornire agli studenti una prospettiva diversa, un libro non è solo la narrazione che passa attraverso le parole, ma anche per le immagini della copertina e tutto ciò che ne deriva come il marketing con i nuovi aspetti social. La presenza di bookinfluencer tiene conto del cambiamento epocale dove i giovani sono sempre più parte delle community virtuali che diffondono e promuovono contenuti culturali.

Le idee sono fatte di parole e immagini il libro è il luogo dove meglio si possono incontrare. Dobbiamo avere la capacità di vivere nel mondo dei libri e per farlo dobbiamo formare i nostri ragazzi. – ha dichiarato il Direttore dell’Aba Lecce Nunzio Fiore nel corso della conferenza stampa odierna di presentazione, svoltasi presso la sede dell’Aba Lecce – Abbiamo costruito un palinsesto in cui vari linguaggi comunicheranno tra di loro aprendo così un dialogo per interagire con quello che sta accadendo attorno a noi”.

Vengo dalla provincia, ho capito, molto tardi che al centro di tutti i miei romanzi non c’era il mio rapporto con essa ma il rapporto del territorio con il mondo grande, dove la mia identità non solo di scrittrice aveva subito un cambiamento. – ha affermato la direttrice artistica Anilda Ibrahimi – Questo festival per me è come un ritorno da dove sono partita, per recuperare le narrazioni periferiche che tanto periferiche non sono, quando si parla di letteratura e di provincia associamo ancora essa al verismo ma intanto l’Italia è cambiata e per definire questa nostra nuova identità frammentata abbiamo bisogno di ripartire proprio dalla provincia”.

Tra gli appuntamenti più attesi l’inaugurazione delle mostre Ucraina, una storia dolorosa di Guillaume Herbaut fotografo francese inviato di LeMonde e LeFigaro oltre alle maggiori testate giornalistiche europee in Ucraina, Nota Grafica, a cura di LRSA studio grafico lavoro di editoria musicale realizzato per il gruppo musicale dei NEGROAMARO con tavole progettazione, editing, merchandising,copertine.

Moltissimi gli ospiti ecco alcuni nomi: Serra Yilmaz, Guillaume Herbaut, Ilaria Macchia, Valeria La Rocca, LRSA studio grafico, Atiq Rahimi, Maura Gancitano, Andrea Colamedici, Anilda Ibrahimi, Donatella di Pietranonio, Nicolas Ballario, Annalena Benini, Laura Valente, Chiara Tagliaferri, Emilio Torsello, Ilde Forgione, Fatimah Hossaini.

Il Festival promuoverà non solo i libri e la lettura, ma allo stesso tempo i luoghi, una manifestazione fatta su misura sulla città, eventi che le si stringono attorno, avvolgono la bellezza suggestiva del barocco di Lecce, come città d’arte, rendendola protagonista durante le presentazioni letterarie, le mostre fotografiche, le performance, i laboratori e i concerti.

Saranno presenti scrittori e artisti nazionali e internazionali, che incontreranno i lettori durante le presentazioni tradizionali, ma anche in forme diverse di convivialità annullando in questo modo le distanze tra di loro e facendoli sentire parte di un confronto, che è la letteratura, l’arte e le questioni del nostro tempo.

Inserisci un commento